Come Disegnare da Modelli Fotografici

Come Disegnare da Modelli Fotografici

Luca No Comments
  Fai da Te

Lavorare con le foto è una grande risorsa per chi disegna, permette di avere modelli ben fermi e di portare a casa immagini prese durante le nostre gite o le passeggiate.

Internet poi ci permette di accedere ad un serbatoio potenzialmente infinito di immagini da posti al di fuori dalla nostra portata.

Se non sei un fotografo esperto, usa le tue fotografie solo come strumenti di riferimento e disegna da oggetti reali, tutte le volte che è possibile.

Utilizzare una cornice mirino per aiutarti a capire quale sia il taglio migliore da scegliere prima di iniziare a disegnare. È possibile costruire una cornice mirino con carta pesante e due grandi fermagli.

Se si desidera vedere un volto in una foto con un angolo leggermente diverso, è possibile inclinare leggermente la foto e poi guardarla attraverso una cornice per nascondere gli angoli inclinati della foto.

Ogni volta che avete intenzione di fare un disegno da fotografie, procuratevi la massima quantità possibile di immagini del soggetto prese da diverse angolazioni. È necessario avere familiarità con un soggetto da tutti i lati, prima di poterlo disegnare con precisione le sue forme.

Come Realizzare Creazioni con la Pasta di Sale

Luca No Comments
  Fai da Te

Per chi apprezza i lavoretti preparati in maniera naturale e in modo semplice e veloce, la pasta di sale è un’ottima soluzione. Con farina, sale, acqua, si può dare vita a splendidi oggetti: da angioletti natalizi, a animaletti particolari, a porta candele.

Preparare la pasta di sale somiglia a fare la base per un dolce o per una torta salata. Almeno questo per quanto riguarda la prima parte, con l’impasto e la cottura. Infatti ingredienti base sono la farina, il sale, l’acqua, l’olio. Con 500 grammi di farina e lo stesso quantitativo di sale, si procede all’impasto versando l’acqua e compattando con l’olio. Se non si è pratiche di impasti, si può utilizzare un’impastatrice per mescolare tutti gli ingredienti e creare una palla che potrà essere modellata a proprio piacimento. Una volta pronto l’impasto e, dopo averlo fatto riposare per almeno una mezz’ora, si può procedere a creare le forme desiderate: animaletti, come coniglietti, gattini, cagnolini, oppure candele, fiori, vasi o fatine. Insomma tutto quello che la fantasia e la bravura suggeriscono.
Per colorare la pasta di sale si possono usare due metodi: o utilizzare i colori insieme all’impasto oppure colorare una volta finito il lavoro. La cottura viene fatta in forno a non più di sessanta gradi. Altro suggerimento è quello di verniciare la creazione di pasta di sale con del Flatting, che è una vernice trasparente protettiva, dopo averla ultimata.

Le creazioni con pasta di sale prevedono anche un altro ingrediente per evitare che, dopo la cottura, la preparazione si rompa, essendo molto fragile: il sito consiglia di usare la colla vinilica mischiata alla farina, al sale e all’acqua. Un altro suggerimento è quello di tritare il sale in modo finissimo per essere più facilmente lavorato. Ora dopo tutti i consigli non resta che lasciarsi andare con tutte le più belle creazioni di pasta di sale.

Come Iniziare con il Giardinaggio

Luca No Comments
  Fai da Te

L’estate è il periodo ideale per iniziare l’hobby giardinaggio. Ma, in verità, in ogni stagione, il giardino ha bisogno di cure speciali per essere sempre sano e bello da vedere. Durante la primavera e l’estate l’hobby giardinaggio procurerà maggiore soddisfazione: ma è durante l’autunno e l’inverno che bisogna pensare a proteggere il giardino.

Un giardino ben curato è piacevole da vedere e ammirare. Facile, per chi ha un giardino, chiamare un giardiniere che sistemi i disastri invernali del piccolo o grande prato, tagliando erbacce, rami, potando fiori e siepi. Ma curare un giardino come fa chi ha l’hobby giardinaggio è una soddisfazione ancora maggiore. È un hobby rilassante, all’aria aperta, faticoso, certamente, ma molto appagante per chi lo pratica. Naturalmente chi vuole praticare l’hobby giardinaggio dovrà, in primo luogo, procurarsi tutti gli attrezzi per il giardinaggio: dalle cesoie, al tagliaerba, alla sega. In secondo luogo procurarsi la terra dai supermercati o nei vivai,e naturalmente acquistare vasi, fiori e piante già pronte, ma anche semi da usare nei periodi stabiliti.

Per chi è alle prime armi con il giardinaggio, ma anche per gli esperti, è fondamentale affinché l’hobby giardinaggio possa essere messo in opera, procurarsi tutta l’attrezzatura da giardino. I guanti per poter cominciare ogni operazione riguardante il giardinaggio sono fondamentali: sia per tagliare rami che per travasare le piante, servono per proteggere le mani. Le cesoie, sia quelle più piccole che quelle grandi, per potare e tagliare rami, fiori secchi, rinvigorire le piante, non possono mancare a chi ha l’hobby del giardinaggio. Poi, naturalmente la sega, il tagliaerba, da quelli più economici e semplici, a quelli più importanti e complessi per chi ha un grande giardino, la zappa, il rastrello, le palette. Naturalmente ci sono attrezzi per giardino molto sfiziosi, come il pianta bulbi o il borsone per legna.

Una volta che abbiamo tutti i nostri attrezzi per il giardino, possiamo dilettarci nell’hobby giardinaggio, tagliando siepi, creando piccole aiuole, o ideando un orto con le coltivazioni più semplici: dai pomodori, alle zucchine, alle cipolle. Andando nei vivai si possono trovare tutte le piante, i fiori, i semi, gli alberi da frutto desiderati. Con calma, aiutandosi con dei libri, si possono imparare tantissime nozioni per rendere bellissimo un giardino. I tempi di coltivazione, l’irrigazione, la potatura: senza contare che ogni fiore, albero o frutto ha una sua bibliografia dedicata.

Come Scegliere Forbici da Potatura

Luca No Comments
  Fai da Te

Le forbici da potatura, come dice il nome stesso, sono quelle forbici necessarie per avere un giardino sempre curato e in ordine. Tanti i modelli, grandi, o piccoli, per tagliare rami, o piante o fiori, o frutti. Esistono anche le forbici da potatura elettriche o a batteria.
Per la cura e la manutenzione del giardino, tra gli attrezzi indispensabili ci sono certamente le forbici da potatura. Utili per tagliare rami secchi, ma anche fiori, o per abbellire le piante, per sistemare siepi o aiuole.

In commercio esistono tantissimi tipi di forbici per potare le piante anche per gli appassionati del fai da te e non solamente per i professionisti. Oltre alle forbici semplici ci sono le forbici da potatura a batteria e le forbici da potatura elettriche. Di piccole o di grandi dimensioni, ogni forbice serve per un uso ben preciso.

Classifichiamo come modelli semplici, le forbici che non sono né elettriche né a batteria. Esistono tantissimi modelli di varie dimensioni e forme: dal tronca rami, al taglia siepi, al cogli agrumi, a quello per vigna. In genere le forbici da potatura semplici hanno un’impugnatura in plastica e delle lame che possono essere curve o dritte.
Con le forbici da potatura elettriche o a batteria, si può sfruttare al massimo la potenza delle forbici, lavorando su rami, piante, siepi, con meno sforzo. Sono attrezzi professionali che richiedono una certa pratica prima di poter essere utilizzati.

Forbici da potatura: manutenzione
Per avere sempre delle forbici funzionali è molto importante la manutenzione delle forbici stesse. Fare un’affilatura periodica delle lame, con la mola a pietra o con quella elettrica, lubrificare con oli siliconici, controllare la chiusura del bullone affinché non sia troppo stretto per non affaticarsi. Riporre le forbici da potatura sempre con cura per evitare che le lame arrugginiscano.

Come Modellare la Creta

Luca No Comments
  Fai da Te

Risulta essere bello modellare la creta per creare oggetti di vario tipo: dai piatti, alle tazze, alle statuine in ceramica. Divertente poterlo fare in casa, ma piacevole anche seguire dei corsi. Vediamo tutte le informazioni per chi vuole lavorare la creta.

Mettere le mani in “pasta”, e non solo in senso metaforico, per modellare la creta è un hobby piacevole, rilassante ed anche divertente. I risultati possono essere spesso sorprendenti: piatti, tazze, portapenne, oggetti in ceramica, tutti creati da noi. Chi non si è divertito da bambino a creare mille oggetti con la pasta modellabile? Il concetto della creta è simile: ma dalla creta, cuocendo nei forni per ceramica, si ottengono vere e proprie opere d’arte in cerami.

Per cominciare a lavorare la creta, bisogna avere chiaro in mente cosa si desidera preparare. A meno di non essere degli artisti, conviene davvero stabilire l’oggetto che verrà costruito. Che sia un oggetto semplice o uno più complicato, le regole da seguire sono sempre le stesse: tenere le mani bagnate per poter modellare più facilmente la creta e non rischiare di rimanere con la creta attaccata sulle mani.

La creta deve essere umida: quindi tenere a portata di mano una bacinella con l’acqua. Dare la forma desiderata alla creta, ispirandosi ad un oggetto che conosciamo bene, avendo vicino una foto, o meglio un altro modello già pronto. Una volta creato l’oggetto con la creta, bisogna pensare a rifinirlo. L’ultima fase è la cottura: esistono forni appositi ad elevatissime temperature.